<em>PADOVA</em>

La sede IENI di Padova svolge attività di ricerca e di trasferimento tecnologico in diversi settori della chimica, dei materiali e dell’energetica.

VISITA

PADOVA PADOVA
Direzione

<em>MILANO</em>

La sede IENI di Milano svolge attività di ricerca di base ed applicata: le tecnologie dei materiali strutturali e funzionali e la fluidodinamica e tecnologia della combustione.

VISITA

MILANO MILANO
Sede distaccata

<em>GENOVA</em>

La sede IENI di Genova è impegnata in svariate tematiche dalla progettazione di tecniche sperimentali di avanguardia al trasferimento di tecnologie sviluppate al mondo industriale.

VISITA

GENOVA GENOVA
Sede distaccata

<em>LECCO</em>

La sede IENI di Lecco si configura come uno dei pochi centri in Italia in grado di operare nella metallurgia secondaria dei materiali metallici avanzati.

VISITA

LECCO LECCO
Sede distaccata

Presentazione

Le molteplici conoscenze interdisciplinari nelle scienze di base quali la Chimica, la Fisica, la Scienza e Ingegneria dei Materiali, le ampie competenze ingegneristiche e tecnologiche unite ad un vasto parco di strumentazione scientifica, tutto ciò concorre al grande patrimonio culturale che l'Istituto per l'Energetica e le Interfasi, seguendo i piani tracciati dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, mette a disposizione per il progresso del sistema Paese

Maggiori informazioni

Attività IENI

News & Eventi

Seminario: Impact behaviour of materials and structures

Prof.ssa Dong RUAN
Faculty of Science, Engineering and Technology
Swinburne University of Technology
Hawthorn, Australia

Mercoledì 27 maggio 2016 - Ore 10:30
CNR IENI UOS di Milano - Sala Q4 P1 16

Leggi tutto

Seminario: Development of an innovative LIBS system for on-line quantitative analysis of raw coal

Dott. Daniele Redoglio
CNR IENI UOS di Milano

Venerdì 11 marzo 2016 - Ore 14:15
CNR IENI UOS di Milano - Sala Q4 P1 16

Leggi tutto

Conferenza di Istituto

Dal 29 Febbraio al 01 Marzo 2016 si svolgerà a Padova la conferenza di Istituto.

Leggi tutto




Ricerche in evidenza questa settimana

Materiali per l'energetica

Modellazione di materiali e dispositivi termoelettrici

L’analisi numerica è un potente strumento per la valutazione preliminare e lo studio di sistemi e processi anche complessi. In particolare, il metodo degli elementi finiti (FEM) permette di risolvere numericamente sistemi accoppiati di equazioni differenziali alle derivate parziali (PDE) e di affrontare, dunque, con un approccio unitario, fenomeni combinati di varia natura (simulazione multifisica).

Approfondisci

Manifatturiero avanzato

Precursori molecolari per nanosistemi e CVD per film o modifica di superfici

Progettazione, sintesi e caratterizzazione di composti di coordinazione e organometallici di interesse in chimica fine
La continua domanda di materiali con caratteristiche nuove e/o più performanti, e la necessità di poter controllare la loro uniformità e riproducibilità composizionale e strutturale, mediante la messa a punto di processi di produzione eco-compatibili, richiedono sempre più un'elevata disponibilità di precursori molecolari con proprietà chimico-fisiche tali da poter essere impiegati nei processi di preparazione del materiale e che permettano di ottenere la massima compatibilità tra requisiti della reazione, proprietà chimico-fisiche e funzionalità del materiale stesso.

Approfondisci

Sistemi molecolari e nanomedicina

Nanoparticelle per bioimaging

Parte rilevante dell’attività di ricerca si focalizza sull’ottimizzazione di processi innovativi di sintesi via chimica umida attraverso tre approcci generali:

  1. idrotermale
  2. miniemulsione
  3. nucleazione e crescita da soluzione
Un primo approccio è basato sulla combinazione di trattamenti idrotermali con la coprecipitazione di ossalati. Questo approccio è stato utilizzato per produrre nanomateriali con interessanti proprietà magnetiche, in particolare ferriti e manganiti, con dimensioni medie dei cristalliti comprese tra i 5 e i 50 nm.

Approfondisci